lunedì 4 marzo 2013

Colori per la primavera estate 2013

I colori rivestono un ruolo fondamentali all’interno degli ambienti nei quali viviamo e lavoriamo. Uffici, abitazioni, luoghi pubblici necessitano di colori per le pareti appropriati per presentarsi correttamente secondo la funzione e fornire un apporto fondamentale anche dal punto di vista  psicofisico. 





Per quanto sia importante il complemento d’arredo, indice di stile e personalità, il colore è un valore aggiunto che consente di completare gli ambienti e distribuire in modo equilibrato le cariche energetiche a favore del benessere psicologico antropico.
I colori moda per questa primavera estate 2013 sono sgargianti e accessi, capaci di riempire le giornate uggiose e rallegrare gli spazi vivibili.


Bagno, Zona Giorno, Zona Notte e ambienti esterni verranno riempiti secondo le diverse gamme cromatiche che esprimono i colori del risveglio della natura e di tutto ciò che la compone.
Vediamo allora come arredare attraverso l’uso del colore gli ambienti interni ed esterni di uffici e residenze in modo sapiente, per un 2013 all’insegna dell’allegria e dell’originalità.
I colori che caratterizzeranno questa stagione saranno il bianco naturale, il lilla, il verde, il fucsia e le tonalità di arancione.


Il bianco : il colore per eccellenza



racchiude al suo interno tutte le gamme cromatiche. Solitamente è uno dei colori che va per la maggiore quando ci si trova a dover decidere sulla tinta per le pareti in quanto consente di giocare con il colore attraverso i complementi d’arredo, risultando un’ottima soluzione di rifinitura.


Uno degli aspetti più importanti che caratterizzano il bianco naturale riguarda la sua brillantezza e luminosità in grado di incrementare l’ingresso della luce naturale.
Inoltre il bianco, da tempi arcaici, è sinonimo di purezza, un colore quindi ideale per ambienti che devono mostrare il loro carattere austero e igienico.


Un consiglio che vi posso dare e che sicuramente accenderà ulteriormente i vostri spazi, è la possibilità di aggiungere o scegliere un bianco glossy o misto di cristalli, in grado di catturare maggiore luce naturale in ingresso e distribuirla, attraverso particolari giochi di luce e colori all’interno degli spazi.
Quest’ultima scelta è sicuramente ideale per chi vuole ravvivare la zona da destinare alla cucina o alla zona soggiorno.



Il lilla e il fucsia

Il lilla è il fucsia sono due colori molto particolari, risultato di una percentuale di rosso, una parte di blu e una piccola punta di giallo.
Per quanto riguarda il Fucsia ci troviamo di fronte ad un colore sicuramente più forte e accattivante, destinato a persone audaci che vogliono osare anche all’interno degli ambienti in cui passano gran parte delle ore della giornata.

Pur trattandosi di colori freddi, sono considerati colori con proprietà rilassanti, sopratutto il lilla.
Il lilla è un colore romantico, raffinato, legato alla quiete e alla freschezza ambientale.
Infatti, si ritiene che i colori freddi, colpendo l’iride diano una reazione al cervello di calma e relax.

Si tratta di due colori fortemente adatti per la zona giorno, per rallegrarla, rendendola un luogo accogliente per ospitare amici e parenti.

Il verde

 

 
Il verde è un altro colore freddo ottenuto dalla miscela di due colori primari: il blu ed il giallo.
Solitamente si considera il verde il colore dedicato alla conoscenza e alla natura.

E’ molto apprezzato sia per completare la zona soggiorno che per ravvivare la camera da letto, soprattutto quella dei ragazzi.
Per non eccedere nel cupo, la gamma cromatica preferita negli ambienti antropici è quella legata al verde mare e al verde acido.

Si tratta di una serie di palette cromatiche accese capaci di inondare gli ambienti di freschezza, come sentirsi all’aperto tutto l’anno, soprattutto per l’associazione mentale verso la natura.
Anche in questo caso si può giocare per ottenere dei risultati particolari e d’effetto, qualche associazione di stile, ad esempio con lo spugnato, lo spatolato  o le altre finiture, che consentono di giocare con i riflessi dello stesso colore.



Stendendo un fondo più tenue sulla parete, si può utilizzare una finitura più accesa con vernici e colori brillanti della stessa scala cromatica, in modo da illuminare gli spazi senza caricarli eccessivamente di colore, cosa che finirebbe per occludere gli ambienti, soprattutto quelli di piccola dimensione.

L’arancione




Durante la primavera e soprattutto con l’arrivo dell’estate, i colori solari sono sempre molto apprezzati perchè rallegrano già dal risveglio.
L’arancione è un colore legato ai due colori primari: il giallo ed il rosso.

Si tratta di un colore energizzante, in quanto richiama il fuoco, il sole e tutto ciò che emana calore, scaldando gli animi.
Un ambiente arancione, magari associato con un colore di contrasto come il bianco, donerà allegria, forza e carica energetica, capace di incrementare anche la voglia di fare e creare.

Soluzione ideale quindi, per un ambiente d’ufficio giovane e fresco.


Adesso non vi resta che ridipingere gli spazi in cui passate le vostre giornate, vi renderete subito conto di quanti benefici potrete trarre esclusivamente da una verniciata. E ovviamente il bello di queste decisioni è che appena cambia la stagione, o semplicemente appena vi stufate del colore….una mano di bianco e si riparte da capo!




Amedeo Liberatoscioli